Festa promozione Pink, i ricordi piu' belli delle protagoniste

Pink Bari
Pink Bari

Grande serata di tripudio e festeggiamenti al lido Torre Quetta sito nel capoluogo pugliese dove ieri si è reso omaggio alla straordinaria promozione della Pink Bari nella massima serie, dopo un solo anno di permanenza nella cadetteria.

Presenti al gran completo tutto lo staff societario a partire dalla presidente Alessandra Signorile che ha tenuto a ringraziare : "le calciatrici per aver conquistato l'ambito traguardo, tutto il team che ha lavorato al raggiungimento di questa impresa, nonchè l'Amministrazione comunale di Bitetto, il Campo dei fiori sede degli allenamenti e lo storico tifoso Antonio Cioce per il supporto dato alla squadra.

Il team manager Isabella Cardone d'accordo con il Presidente ha ufficialmente confermato che sarà ancora Roberto D'Ermilio a guidare le biancorosse il prossimo anno, partendo dal presupposto che la squadra che vince non si cambia. Il mister, a tal proposito, ha ironicamente dichiarato che : "era entrato negli spogliatoi femminili con i capelli grigi e se n'e' uscito con i capelli bianchi".

La stessa dirigente barese ha inoltre donato simbolicamente al capitano Jenny Piro un paio di scarpe, dando seguito ad un rito scaramantico, dopo che lo scorso anno Lucia Strisciuglio, a seguito di una scommessa si era appropriata delle calzature portafortuna, segnando una rete dopo averle indossate per la prima volta. Dovuti ringraziamenti da parte del pubblico presente ai preziosi collaboratori del team, dal responsabile ufficio Comunicazioni Malu Bobo De Giglio, all'allenatore della Primavera Donato Liso, al preparatore dei portieri Geso Strambelli, al preparatore atletico Giovanni Di Gennaro e alla dott.ssa Chiara Marini.

Sul palco sono salite poi tutte le ragazze della prima squadra che si sono brevemente soffermate sul ricordo piu' bello vissuto in stagione.

Ilaria Capitanelli ha indicato l'esordio in serie B del 4/12 in trasferta contro il Grifone Gialloverde, per Marika Bitetto il debutto in prima squadra con il Latina, per Giovanna Buono la prima partita di campionato coincisa con la rete del 7-1 alla Roma XIV; per Francy Sforza la gara di Coppa Italia con il Salento Women; per Noemi Montemurro e Alessia Maffei la prima gara giocata con la maglia biancorossa; per Martina di Bari, Roberta Ruscitto e Mayra Marino invece il ricordo piu' bello è coinciso con la vittoria del campionato.

Lucia Ceci, a tal proposito, ha dichiarato che le emozioni che ricorderà piu' a lungo sono da rinvenirsi nella rete realizzata nello spareggio e nel rigore sbagliato, probabilmente perchè un evento negativo poi superato dal risultato ottenuto, diventa piacevole da ricordare, come giustamente sottolineato dal cabarettista e chitarrista Antonello Vannucci; dopo l'errore dal dischetto la stessa calciatrice ha inoltre aggiunto che non ha pensato a nulla di particolare se non augurarsi che qualche avversario sbagliasse a sua volta il penalty.

Doveroso omaggio a Veronica Cangiano autore dell'ultimo rigore decisivo segnato con freddezza che ha sostenuto che in quei momenti ha pensato solo dove tirarlo, mantenendo alta la concentrazione; applausi a scena aperta per la colonia siciliana Giusy Bassano, Noemi Manno e Antonella Marrone, autentiche protagoniste della stagione, le prime due in fase realizzativa, l'ultima nella retroguardia difensiva.

Per Lucia Strisciuglio il ricordo piu' piacevole coincide con la rete del 3-1 alla Roma nell'ultima di campionato dove afferma che tutta Bitetto è esplosa; per la tarantina Francesca Quazzico il momento piu' esaltante della stagione è stato il secondo goal siglato alla Roma all'ultima giornata del campionato regolare; per Angelica Parascandolo la gioia piu' grande è stata la rete siglata nella gara di andata alla Lazio Women; per la miss Debora Novellino, impossibile dimenticare la pallonata presa in viso durante una partita; per il portiere Roberta Aprile una grande emozione il rigore parato a Castiello nella gara della promozione, precisando : "ho i miei metodi che ha insegnato il mister".

Il capitano Jenny Piro ha indicato nella partita di Pescara e nella gara vinta il 19/3 con il Napoli Carpisa per 3-2 in rimonta, dopo aver terminato il primo tempo in svantaggio per 0-2 i momenti salienti dell'intera stagionedoccia gelata infine per i tifosi biancorossi quando Marina Rogazione, anima e cuore della Pink, ha pubblicamente dichiarato di non sapere se il prossimo anno continuerà a giocare; ricordiamo che la storica bandiera delle biancorosse, dopo un periodo di ritiro forzato per studio all'estero era rientrata a Gennaio nella rosa, contribuendo con la sua esperienza ed i suoi preziosi goal alla conquista della promozione. Nelle prossime settimane sarà pertanto sciolta la riserva sul suo futuro, nel frattempo spazio al meritato riposo per tutta la squadra della Pink in attesa del prossimo impegnativo campionato di serie A, con l'obiettivo primario di cercare di mantenere la categoria appena conquistata.

Mariano Ventrella