Ripescaggi in Serie D: scadenze, termini e costi - I AM CALCIO BARI

Ripescaggi in Serie D: scadenze, termini e costi

Serie D
Serie D
SalernoSerie D

Le domande di ammissione al Campionato Nazionale di Serie D 2021/2022 per le Società non aventi diritto, dovranno pervenire anche a mezzo PEC ovvero essere depositate presso la sede del Dipartimento Interregionale nel periodo compreso dal 7 luglio 2021 al 14 luglio 2021 ore 14.00, corredate dalla documentazione così come di seguito riportata:

1) Domanda di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D 2021/2022.

2) Modulo di censimento in n° 1 copia compilato e sottoscritto dal rappresentante delle Società.

3) Copia del Verbale della Assemblea nel corso della quale sono state attribuite le cariche sociali per la stagione sportiva 2021/2022, firmato per conformità dal Presidente della Società; ovvero per le Società già in organico nella stagione sportiva 2020/2021, comunicazione di conferma delle cariche sociali nell’ipotesi di mancata variazione delle stesse.

4) Somma di € 19.000,00 a mezzo assegno circolare non trasferibile (con obbligo di deposito in originale entro il termine sopra indicato) o bonifico bancario intestati a F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti.

5) Fideiussione bancaria a prima richiesta con scadenza all'11/07/2022 di importo pari a € 31.000,00

6) Visura camerale aggiornata attestante la vigenza della Società, nel caso di Società iscritte nel registro delle imprese.

7) Assegno circolare non trasferibile e/o bonifico bancario con valuta per il beneficiario entro il 14 luglio 2021 intestato a F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti per le Società che presentassero alla data del 30/6/2021 debiti accertati di carattere sportivo.

8) Documentazione attestante il pagamento di quanto dovuto ai tesserati in forza di decisioni assunte dalla Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio 2021 e di lodi emessi entro il medesimo termine dal Collegio Arbitrale presso la L.N.D., nonché di decisioni rese in appello ed ultimo grado dal Tribunale Federale Nazionale, Sezione Vertenze Economiche per le Società del Dipartimento Interregionale.

9) Per tutte le Società già in organico al Dipartimento Interregionale nella stagione sportiva 2020/2021 la documentazione (dichiarazioni liberatorie e copia documento d’identità) attestante il pagamento a tutto il 30 aprile 2021 dei rimborsi a calciatori e allenatori così come previsto dagli accordi economici depositati.

10) Dichiarazione di disponibilità del campo di gioco, secondo il modello predisposto dal Dipartimento medesimo, rilasciata dall'Ente proprietario, secondo quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento della LND per la disputa di tutte le gare del Campionato Nazionale di Serie D e di altre manifestazioni ufficiali; ovvero per le Società che hanno stipulato convenzione con gli Enti proprietari dell’impianto per la gestione dello stesso, dichiarazione di disponibilità del campo di gioco sottoscritta dalla stessa, unitamente a copia della convenzione con scadenza non inferiore al 30 giugno 2022.

11) Nell’ipotesi di esistenza di pendenze debitorie verso la F.I.G.C., le Leghe, le Società affiliate, ivi comprese le vertenze divenute definitive entro il 31 maggio 2021, la Società dovrà garantire, all’atto dell’iscrizione, l’assolvimento della relativa passività.

RICORSI

La Co.Vi.So.D, entro il 16 luglio 2021, esaminata la documentazione prodotta dalle Società, comunica alle Società l’esito della loro istruttoria, inviando copia della comunicazione per conoscenza alla Lega Nazionale Dilettanti e al Dipartimento Interregionale. In caso di esito positivo della istruttoria da parte della Co.Vi.So.D, la domanda di ammissione si intende accolta, e la Società potrà essere inserita nell’apposita graduatoria delle “Società non aventi diritto” per il completamento dell’organico del Campionato di Serie D 2021/2022.

Le Società che non sono risultate in possesso dei requisiti richiesti possono presentare ricorso avverso la decisione negativa della Co.Vi.So.D., che deve essere depositato presso la Co.Vi.So.D, entro il termine perentorio del 20 luglio 2021 ore 14.00.

Il ricorso deve essere corredato, a pena di inammissibilità, da una tassa unica di €. 500,00 a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a: F.I.C.G. – Lega Nazionale Dilettanti che sarà restituito solo in caso di accoglimento dei ricorsi.

La documentazione depositata o inviata successivamente al termine perentorio del 14 luglio 2021 ore 14.00, non potrà essere presa in considerazione né dalla Co.Vi.So.D né dalla L.N.D. nell’esame dei ricorsi. La Co.Vi.So.D esprime, entro il 29 luglio 2021, parere motivato alla L.N.D. sui ricorsi proposti.

La decisione sull’ammissione delle “Società non aventi diritto” nell’apposita graduatoria per il completamento dell’organico del Campionato di Serie D 2021/2022 verrà assunta dalla L.N.D. la quale potrà escludere quelle Società che, a seguito di accertamento si siano rese responsabili della presentazione di documentazione amministrativa falsa e/o mendace.

La Redazione