#iorestoacasa - Molfetta, Vitale: "Torneremo ad abbracciarci se.." - I AM CALCIO BARI

#iorestoacasa - Molfetta, Vitale: "Torneremo ad abbracciarci se.."

Molfetta Calcio
Molfetta Calcio
BariEccellenza

La situazione generata in Italia dal Covid-19 ha costretto il governo a emanare un'ordinanza governativa che non genera equivoci: restate a casa. Noi tutti in questi giorni stiamo giocando da squadra e stiamo rispettando l'ordine per vincere insieme questa partita e per permettere all'intera Nazione di tornare a vivere la propria vita fuori dalle mura di casa. Anche noi di IamCalcio sosteniamo l'#IoRestoACasa e per rendere più piacevole il vostro tempo abbiamo pensato di entrare  virtualmente nei salotti delle case di alcuni calciatori e scambiare due chiacchiere con loro.  

Quest'oggi siamo da Marco Vitale, giocatore del Molfetta Calcio, formazione regina del campionato di Eccellenza pugliese.

Ciao Marco, grazie per aver partecipato alla nostra rubrica #IoRestoACasa. Come stai trascorrendo le tue giornate in casa?

"La mia è una quarantena differente rispetto a quella degli altri perché ho la fortuna di vivere in una villa in campagna e questo mi permette di trascorrere qualche ora in più all'aria aperta sempre nei limiti e nel rispetto delle regole. Ogni giorno faccio allenamento, abbiamo un programma prestabilito che tutta la squadra segue, continuiamo a lavorare e allenarci per tenerci pronti all'eventuale ripresa del campionato". 

Torniamo indietro di qualche settimana, quando ancora il pallone rotolava sul prato. Qual'è il tuo ricordo più bello di questa stagione?

"Uno dei ricordi più belli di quest'anno è la vittoria a Deghi. In quell'occasione abbiamo dato la dimostrazione di essere una grande squadra perchè non è  da tutti rimontare uno svantaggio di due reti e completare la rimonta a un minuto dalla fine. In quella partita ho anche realizzato il gol del 2-1 che ha dato il via alla rimonta. La cosa più bella è stata la voglia, l'incoraggiamento, il non voler arrendersi e lo spirito di sacrificio di tutto il gruppo". 

Cosa ne pensi di questa situazione? Torneremo a giocare? Qual'è la soluzione migliore per uscirne fuori?

"Spero che si riprenda al più presto perchè noi tutti vogliamo coronare il sogno che abbiamo coltivato e difeso con tutte le nostre forze. Se lo merita la città di Molfetta che non vince un campionato da 20 anni e anche i nostri tifosi che partecipano attivamente al nostro sogno sia in casa che in trasferta. L'unica cosa che bisogna fare in questo momento è seguire le norme e restare a casa perchè solo così tutto questo finirà al più presto e potremmo tornare in campo per divertirci e far divertire i nostri tifosi tornando così ad abbracciarci tutti insieme".

Ringraziamo Marco per la disponibiltà e vi invitiamo a tornare domani per una nuova intervista.

Antonio Fioretti

Leggi altre notizie:MOLFETTA CALCIO Eccellenza