Calciomercato LIVE

Corato-Vigor Trani 1-0: continua la rincorsa playoff dei neroverdi

Corato Calcio (ph. Porcelli)
Corato Calcio (ph. Porcelli)

Un Comunale gremito in ogni ordine di posto e due tifoserie da categoria superiore. Questa la cornice di pubblico che ha assistito al derby tra Corato Calcio e Vigor Trani, terminato con la vittoria dei padroni di casa per 1-0 grazie alla rete realizzata su rigore da Lacarra.

Mister Castelletti senza lo squalificato Altares e l'infortunato Cirigliano, mister Pizzulli non concedeva il turnover ai suoi ragazzi in vista del ritorno della semifinale di Coppa, schierando la migliore formazione disponibile. Prima parte del match nella quale le due squadre si studiavano senza creare occasioni degne di nota. Al 7° punizione dal limite di Negro che sorvolava abbondantemente la trasversale e al 14° conclusione volante di Lorusso che sortiva lo stesso effetto. Al 23° combinazione Lorusso-Faccini, ma la sfera colpita di testa dal numero 10 del Trani terminava sul fondo. Due minuti più tardi occasione d'oro per Il Corato con la frustata di testa di Sguera su corner di Negro, di poco alta. Doppia occasione per i neroverdi al 35°, entrambe di testa ed entrambe confezionate da calci piazzati battuti dal fantasista salentino: prima su punizione ad innescare Lacarra che trovava un prodigioso intervento di Sansonna, poi ad imbeccare Diagne sul susseguente corner, ma la mira era di poco imprecisa.

Durante l'intervallo sfilata sulla pista di atletica per le scuole calcio affiliate e per i ragazzi del settore giovanile neroverde, e premiazione per 75 glorie storiche: un bel connubio per unire passato e futuro del Corato Calcio.

Il match viveva il suo momento topico intorno all'ora di gioco: tiro-cross di R. Asselti dalla sinistra, Sansonna respingeva con difficoltà e sulla sfera si avventava un lesto Lacarra, falciato da Tortosa al momento del facile tap-in: rigore e seconda ammonizione a carico del terzino tranese. Lo stesso bomber barese si incaricava della battuta che portava in vantaggio il Corato e cancellava il tabù dei penalties sbagliati in questa stagione. I padroni di casa, a quel punto, in superiorità numerica e con il risultato a favore, si limitavano a controllare il possesso di palla, senza subire nessun pericolo di sorta. Da segnalare solo una violenta conclusione di Zinetti dai 25 metri che trovava la pronta respinta dell'estremo difensore ospite e una bordata di Diagne da fuori che non centrava lo specchio.

Corato che scrive uno dei record del Campionato di Eccellenza 2017/18: un intero girone senza subire sconfitte, 15 gare suddivise in 8 vittorie e 7 pareggi che mantengono viva la speranza di una qualificazione in zona play-off che avrebbe dell'incredibile. Il sogno di accedere agli spareggi post-season passerà dal risultato dell'ultima giornata domenica 22 aprile alle ore 16.30 al "Città degli Ulivi" contro il Bitonto, ma anche dall'esito della gara tra Gallipoli ed Avetrana. Intanto il Fasano, battendo proprio i tarantini 2-0 a domicilio, hanno staccato il pass per la Serie D.

Ufficio stampa Corato Calcio

La Redazione