Calciomercato LIVE

Un Bari da Dott. Jakyl & Mr.Hyde si fa rimontare due gol dal Pescara

Pescara
Pescara

Trasferta amara per il Bari che, dopo un primo tempo dominato e concluso con due reti di vantaggio, regala il secondo tempo al Pescara che ne approfitta e, in pieno recupero, spegne i sogni vittoria del Bari trovando la rete del 2-2. I pugliesi sprecano ancora una volta l'opportunità di accorciare sulle prime della classe. 

PRIMO TEMPO - Pronti via e il Bari si riversa in avanti cercando di imporre subito il suo gioco. I galletti, nei primi minuti di gioco, vanno più volte al tiro senza però centrare la porta difesa da Fiorillo. La prima occasione del match arriva al sedicesimo minuto ed è di marca pugliese. Henderson serve Galano che si accentra e lascia partire un gran tiro che sfiora la traversa. Tre minuti più tardi è il Pescara a farsi vedere dalle parti di Micai con una conclusione di Capone che viene deviata da Marrone, provvidenziale nell'occasione. Al ventiduesimo l'approccio offensivo dei pugliesi porta al gol di Nenè, bravo, su un cross di Henderson, ad anticipare tutti di testa e battere Fiorillo. Il vantaggio galvanizza i ragazzi di Grosso che, dieci minuti più tardi, raddoppiano Anderson che, dopo una delle sue discese, batte il portiere degli abruzzesi con un bel diagonale. Al trentasettesimo un errore di Micai regala la palla a Coulibaly che non sfrutta l'occasione. Nel finale è ancora il Pescara a provarci con un colpo di testa di Mancosu che termina di poco a lato. 

SECONDO TEMPO - Nella ripresa avvio sprint del Pescara che, dopo un solo minuto di gioco, riapre la sfida con Mancosu che, da due passi, batte Micai. Il Pescara conquista campo ma il Bari reagisce e all'ottavo sfiora il 3-1 con uno scavetto di Cissè che si spegne alla destra della porta di Fiorillo. Al sedicesimo mister Grosso manda in campo Busellato al posto di uno stanco Henderson. Il centrocampista ex Cittadella si rende subito pericolo con un tiro che si spegne sul palo. Il Pescara continua a crescere e al ventesimo va ad un passo dal pari con un tiro a giro di Capone che sfiora l'incrocio dei pali. Grosso cerca di dare equilibrio nel suo centrocampo mandando in campo Tello al posto di Iocolano. Gli abruzzesi creano tanto e al ventottesimo devono arrendersi ad un doppio intervento prodigioso di Micai che salva tutto prima su una girata di Pettinari e subito dopo sulla respinta di Valzania. Al trentaseiesimo Grosso esaurisce i cambi mandando in campo Petriccione al posto di Basha, out per infortunio. In pieno recupero il Pescara, in dieci per il doppio giallo rimediato da Campagnano dopo un fallo su Cissè, completa la rimonta trovando il pari con Pettinari, lasciato incredibilmente libero dalla difesa biancorossa. 

Antonio Fioretti