Corato: le statistiche del girone d'andata

Corato Calcio (ph. Porcelli)
Corato Calcio (ph. Porcelli)

Termina un 2017 ricco di soddisfazioni per il Corato Calcio che è tornato a disputare un Campionato di Eccellenza dopo ben 5 anni di assenza dal massimo torneo calcistico pugliese. 8 le vittorie dei neroverdi nella prima parte della stagione 2017/2018, a fronte di 5 pareggi e 6 sconfitte nelle 19 gare sin qui disputate tra Campionato e Coppa Italia. 

L'attuale nono posto in campionato è frutto di 19 punti (più uno in bilico in attesa della sentenza della Corte Federale d'Appello in merito alla gara con l'Omnia Bitonto), mentre il computo delle reti è fermo a 27 segnate e 24 subite.

32 i calciatori (dei quali 11 under) finora schierati dai 4 tecnici avvicendatisi al timone del Corato (Scaringella, la coppia Piccarreta-De Blasio, Castelletti). Davide Sergio è stato il primo giocatore nato nel 2000 ad aver esordito in Prima Squadra.  

Tra i marcatori è Nicolas Di Rito ad aver gonfiato più volte la rete, con 7 centri all'attivo, seguito dai sorprendenti under Davide Cormio (4) e Vincenzo Piarulli (3). Ed è proprio il giovane attaccante coratino classe 1999. l'unico componente della rosa ad aver disputato tutte le 19 gare stagionali, mettendosi alle spalle le coppie Colangione-Di Rito (18) e Cotello-Zingrillo (17).

Angelo Colella e Pietro Zotti, già approdati in altri lidi, si dividono la palma di "re degli assist" con 4 passaggi smarcanti e finalizzati a testa. Segue un trio a quota 2 composto da Colangione, Colucci e Cotello. Solo un rigore concesso al Corato, peraltro fallito da Giuseppe Lacarra contro il Bitonto, mentre i tre fischiati contro sono stati tutti realizzati. Quindi niente hanno potuto sui penalty i validi portieri Leuci (7 reti subite in 10 gare) e Casella (17 reti al passivo in 10 presenze). Porta inviolata per il giovane Albano, in campo nei minuti finali contro l'Unione Calcio Bisceglie.  

Grande novità introdotta per la stagione 2017/18 è rappresentata dalla possibilità di effettuare 5 sostituzioni nel corso della gara. Panchine che aumentano la loro rilevanza sull'esito della gara e a questo proposito è Andrea D'Addato il ricambio prescelto dai i vari mister neroverdi. Il centrocampista classe 1999 è subentrato in ben 11 circostanze, seguito da Cotello (8) e Drago (6). Il più sostituito è un altro under, Vincenzo Piarulli, avvicendato 9 volte. A seguire i barlettani Cormio (7) e Zingrillo (5).

Capitolo cattivi. E' stato Angelo Colella il più sanzionato dai direttori di gara: ben 6 ammonizioni ed una espulsione a suo carico. Seriali nel giallo anche i terzini Belluoccio e Zinetti a quota 4, mentre le altre espulsioni hanno colpito Leuci e Piarulli.

La Redazione